1

carabinieri 112

VERCELLI – 21.05.2019 – La truffa del finto avvocato

si estende e arriva anche nel Vco e nel Novarese. Nello scorso mese di luglio due napoletani di 20 e di 48 anni erano stati arrestati di carabinieri di Vercelli con l’accusa di associazione per delinquere finalizzata alla truffa, concorso in tentata truffa, sostituzione di persona. I due, con la complicità di “telefonisti” dalla Spagna, si recavano a casa delle persone –perlopiù anziane– che erano state abbindolate poco prima via telefono con la frottola dell’incidente del parente che rendeva necessario l’intervento di un avvocato. E, una volta in casa, si facevano consegnare denaro contante o oggetti preziosi. Da quegli arresti l’indagine s’è ampliata e i militari sono arrivati a ricondurre altri colpi ai due, portando il totale a 43, di cui alcuni anche a Novara e a Verbania. Il bottino trafugato si stima sia di 100.000 euro.