1

serini fumarc da travers 2

OSSOLA- 19-06-2019- Uno dei sicuri protagonisti tra i piloti locali n gara al 55° Rally delle Valli ossola è Stefano Serini, un po’ rallista un po’ rally crossista. A quale sport ti senti più portato? “Sono due specialità completamente diverse, le macchine, i regolamenti, il tipo di guida rispetto al rally, E’ tutto diverso. Io sono nato facendo le gare su pista, mi sento più uno da rally cross; negli ultimi anni mi sono dedicato di più al rally, e anche qui riesco a fare bene, alla fine è un 50 a 50”. Sei reduce da un ottima prestazione al Rally di Sanremo leggenda, assieme al tuo fidato navigatore Max Miglini, raccontaci com’è andata: “La gara è andata molto bene, siamo riusciti ad ottenere il risultato che volevamo. Io e Massimiliano in questa gara abbiamo capito come bisogna affrontare le gare. Per riuscire ad andar forte su strade che non conosci devi usare un altro metodo per scrivere le note, ed iniziare ad andare forte sin dalla prima curva”. Ti sei appassionato alla Mitshubishi Lancer, talmente tanto da comprarla e prepararla: “Si! Ho fatto questa scelta qualche anno fa, un po’ azzardata ma sono riuscito a mantenere questo sogno che è avere un auto da corsa come la Lancer, che è un po’ come la Lancia Delta integrale che si usava 20/30 anni fa. E’ una grande soddisfazione essere in grado di preparare un auto da corsa e di portarla sempre davanti in classifica”. La tua prova preferita del Valli? La mia prova preferita è l’Aurano. Anche se è una strada che non percorro mai, ma è una di quelle prove speciali dove riesco a dare il meglio di me”.