1

acetati i

ALESSANDRIA – 19.06.2019 – Acetati immobiliare è fallita.

Ieri il tribunale di Alessandria, in composizione collegiale, ha respinto il piano di ristrutturazione del debito presentato nel mese di gennaio dell’immobiliare che possiede l’ex polo chimico di viale Azari, dichiarandone di conseguenza il fallimento. Giudice delegato della procedura è il dottor Pierluigi Mela, come curatori fallimentari sono stati incaricati i commercialisti Piero Canevelli, Claudio Ferrario e Silvano Cremonesi di Milano. L’adunanza dei creditori, nella quale si verificherà lo stato passivo della società, è stata fissata per le ore 11 del 10 ottobre.

La notizia a Tortona, sede di Acetati, è stata accolta come un fulmine a ciel sereno. La proprietà, assistita da un pool di professionisti, aveva trattato con i creditori sino a raccogliere il 99,8% delle adesioni. Confidava di ottenere, anche grazie al masterplan per la conversione di Acetati concordato con la giunta Marchionini e alla vendita delle prime proprietà (alcune aree a Plastipak e un primo lotto all’immobiliarista Luciano Mandiello per creare un polo commerciale), il via libera per non fallire. Il Tribunale è stato di diverso avviso e, per questioni giuridiche legate alla qualità dei creditori che hanno accettato una dilazione lunga dei crediti, ha rigettato il piano, optando per il fallimento. “Stiamo già lavorando per presentare reclamo”, dice l’avvocato Luca Jeantet, consulente di Acetati Immobiliare. I tempi del ricorso sono stretti: 15 giorni.