1

stresa stazione

STRESA – 20-02-2020 – Quello di oggi è stato l’ultimo giorno

dell’impiegato allo sportello e da domani la biglietteria sarà chiusa. Ma non è detto che non riapra. È fluida la situazione alla stazione ferroviaria di Stresa. Trenitalia ha annunciato mesi fa che, con il pensionamento dell’operatore che da 9 anni si occupa di vendere i biglietti e fornire informazioni ai viaggiatori, il servizio sarebbe stato abolito. Stamane l’assessore alla Cultura Albino Scarinzi ha avuto notizia di un possibile spiraglio per la riapertura. “Il bigliettaio, che ringrazio pubblicamente a nome del comune di Stresa per il lavoro svolto in questi anni anche a servizio della città – spiega – ci ha comunicato che proprio ieri gli è stato detto di chiudere l’ufficio ma non di smantellarlo, come invece era previsto inizialmente”. La città di Stresa in questi mesi ha sollecitato Trenitalia e le istituzioni: Provincia, Regione e deputati locali. Ieri era stato il deputato della Lega e sindaco di Arona (anche capofila del comitato di sindaci in difesa dei pendolari) ad annunciare la possibile riapertura, promessa verbalmente dalla dirigenza delle Ferrovie. “Dovrebbe arrivare un nuovo impiegato – conferma Scarinzi – ma deve essere ancora individuato e formato. E non sappiamo se l’apertura sarà stagionale, parziale, a fasce orarie o in quale periodo. Da parte nostra ribadiamo che una città turistica come Stresa non può perdere questo servizio”.