1

polizia scritta portiera

VERBANIA - 29-05-2020 -- Ieri sera i poliziotti

gli hanno bussato a casa per capire se, come era stato segnalato al 112, all’interno fosse in corso una lite familiare. Lui, un 49enne di nazionalità romena residente a Verbania, ha reagito tirando a sé con forza la porta, evitando per poco che colpisse al volto un sovrintendente. Il collega, un agente, ha avuto la prontezza di intervenire riuscendo, anche infilando il piede tra lo stipite e il battente, a riaprire la porta e a entrare in casa. Lì i poliziotti hanno notato che la moglie -l’uomo vive con lei e i figli minori- aveva una vistosa tumefazione all’occhio. Il 49enne, che è parso in stato alterato, ha reagito nuovamente con violenza, scagliandosi contro gli agenti. Uno di loro ha estratto la bomboletta di spray al peperoncino in dotazione e ne ha spruzzato il contenuto verso il volto del marito, per placarlo. Dopo una serie di insulti, questi è stato trattenuto dai poliziotti che l’hanno arrestato per resistenza. Stamane è comparso davanti al giudice, che ne ha convalidato l’arresto. Il pm Anna Maria Rossi, rilevando che nonostante non risultino agli atti denunce da parte della moglie, è fondato il sospetto che non sia stato il primo episodio, ha chiesto per lui l’obbligo di presentazione alla polizia. Il giudice ha convalidato l’arresto e accordato la misura.