1

treno m

TORINO - 03-07-2020 -- Riaprono le discoteche

e i mezzi pubblici non avranno più posti contingentati. È imminente la firma del governatore del Piemonte Alberto Cirio all’ultima ordinanza Covid-19 che allenta ulteriormente le misure restrittive sulle attività. La più importante riguarda il trasporto pubblico. Da venerdì 10 luglio su treni e autobus, ma anche sui taxi e nei mezzi a noleggio delle linee extraurbane i mezzi potranno viaggiare -sempre nel rispetto delle norme generali di prevenzione e limitatamente ai posti a sedere- a piena capienza.

Resta l’incognita su quali norme adottare se il bus o il treno varcano i confini regionali. “Abbiamo voluto dare ancora una settimana di tempo con l’auspicio che il governo, rimasto totalmente silente in questi giorni, intervenga finalmente per uniformare la situazione - sottolineano il presidente Cirio e l’assessore ai Trasporti Marco Gabusi -. Un treno che collega Liguria, Piemonte e Lombardia non può partire da una regione in un modo e arrivare a destinazione in un altro. Intervenendo oggi con una nostra ordinanza immediata rischieremmo solo di spostare il problema dal Piemonte alla Lombardia. Per cui diamo ancora una settimana di tempo a chi da Roma ha il compito di garantire omogeneità su servizi come quello dei trasporti extraregionali. Non si può avere il caos”.