1

violence against women 4209778 640

VERBANIA - 25.11.2020 - "Violenza ultimo

rifugio degli incapaci", così Katiuscia Zucco e Clelia Luchetta per conto del Direttivo del Comitato 10febbraio - Verbania, in questa giornata dedicata all'eliminazione della violenza contro le donne, ricordano le vittime di femminicidio con nomi e cognomi.

"Il femminicidio è la più estrema forma di violenza contro le donne - rimarcano - ogni giorno ci sono 137 casi in tutto il mondo, una vittima ogni 72 ore quasi 8000 donne nei primi due mesi del 2020.
In Italia circa 15000 donne al giorno si rivolgono ai centri antiviolenza per chiedere aiuto ma crediamo che altrettante vivano nel timore di farlo, molti casi si consumano tra le pareti domestiche. Sono dati allarmanti. Il nostro governo ha fortemente voluto il Codice Rosso una legge pensata per aiutare le tante donne minacciate e perseguitate".
Vogliamo ricordare  
Norma Cossetto a Jolanda Dobrilla uccise seviziate dai partigiani ai tempi di guerra.
Marianna Manduca, Maria Tedesco ,Lea Garofalo, Concetta Liuzzo, Melania Rea, Stefania Crotti per citarne alcune. Nel 2019  si sono rivolte al Centro antiviolenza del VCO ben 158 donne .
Ricordiamo le vittime del Verbano Cusio Ossola
Alessia Partesana(Béè)
Adraiana Puppieni (Valle Strona)
Monica Calò (Domodossola)
Giovanna Fornaro (Verbania)
Emanuela Crippa (Verbania)
Silvana Dragna (Crusinallo)
Angela Mozzone (Verbania) che da undici anni si trova in stato neurovegetativo, conseguenza dell’aggressione subita il 15 marzo 2005.
A queste donne va il nostro pensiero oggi perchè la violenza è l'ultimo rifugio degli incapaci .