1

covid mitra auto blocco paese carabinieriValle Antrona 71

VILLADOSSOLA- 16-10-2021-- I Carabinieri della Compagnia di Domodossola, nella serata dei venerdì, hanno denunciato, in stato di libertà, due fratelli di Villadossola uno di 59 anni con alle spalle già precedenti di polizia e l'altro di 56 anni incensurato, per i reati di danneggiamento e lesioni personali aggravate in concorso continuate.

Tutto è iniziato quando i due fratelli hanno intercettato il veicolo della vittima,  che stava rientrando alla propria abitazione.

Hanno incominciato a percuotere il mezzo con dei bastoni, danneggiandolo. L’occupante, preso dall’agitazione del momento, ha arrestato la marcia, scendendo in strada. Una volta a terra, l’azione dei fratelli è continuata, colpendo il soggetto alla testa e in varie parti del corpo, dandosi poi alla fuga.

 

Giunta sul posto la pattuglia dell’aliquotaradiomobile dei Carabinieri, allertata attraverso la chiamata alla Centrale Operativa della Compagnia Carabinieri di Domodossola da alcuni passanti testimoni all’accaduto, ha trovato la vittima cosciente, in grado di esporre i fatti ed identificare gli autori. Avvisato il 118 dai militari intervenuti, lo stesso è stato trasportato all’ospedale di Domodossola, per essere sottoposto agli accertamenti del caso, ricevendo una prognosi di quindici giorni.

 

Ascoltati a sommarie informazioni testimoniali i presenti che hanno assistito alla scena, i Carabinieri hanno potuto ricostruire i fatti, da attribuirsi probabilmente a vecchi dissapori di vicinato acuiti nel corso degli anni e che sono sfociati nell’aggressione serale. I due fratelli sono stati denunciati in stato di libertà per i reati di danneggiamento e lesioni personali aggravate in concorso continuate.