1

pizzi marchionini lucciola 22

VILLADOSSOLA- 12-08-2022-- Mancava solo la Regione alla Lucciola di Villadossola per l’avvincente dibattito sulla sanità nel Verbano-Cusio-Ossola, che ha visto Lucio Pizzi, sindaco di Domodossola e Silvia Marchionini, sindaco di Verbania, esporre le proprie visioni in merito alla spinosa faccenda dell’ospedale nel territorio.

Marchionini e Pizzi hanno più volte espresso il loro dissenso nei confronti del modus operandi della Regione, che nella questione sanitaria raramente si è presa delle responsabilità, scaricando sui sindaci i compiti, e facendo delle proposte inadeguate.

“Ci siamo dimostrati – così Marchionini – coerenti nei confronti della nostra posizione in merito alla sanità nel VCO negli ultimi sette anni, da quando è stato deciso l’ospedale nuovo e baricentrico. Vi erano i finanziamenti, si era arrivati fino in fondo, ma la nuova giunta regionale ha deciso di stoppare tutto. Sono passati tre anni, vi sono state tre differenti proposte, fra cui quella di un nuovo ospedale in Ossola, periferico nei confronti dei due terzi della provincia, ma la pronta mobilitazione dei cittadini di Verbania ha fatto sì che la sciagurata ipotesi non venisse nemmeno presa in considerazione. Noi siamo fermi, il tempo è passato, e si discute ancora di inutili questioni di ingegneria e edilizia sanitaria, mentre faccende come la fuga dei medici rischia di penalizzare ancora di più la sanità del VCO.”

Pizzi viceversa ha ricordato la sua ormai decennale posizione in difesa non solo della sanità ossolana ma di quella dell’intera provincia: “Questo sarà di certo un importante e costruttivo dibattito, anche perché siamo in una fase in cui trovare delle convergenze di serietà e di responsabilità è più che mai opportuno. Per questa provincia è necessario un nuovo ospedale moderno e all’avanguardia, che sia in grado di dare risposte serie alla nostra comunità.”
Andrea Testore